(De)Comprimere un archivio .tar.gz o .tar.bz2

23 agosto

Spesso e volentieri ci si imbatte nella necessità di comprimere un insieme di file in un archivio o di decomprimere lo stesso archivio per ottenere accesso a tali files. In linux il modo più veloce ed efficiente di fare ciò è usare l’applicazione tar col quale si possono creare, estrarre e visualizzare archivi compressi.

Comprimere dei file

>_ Comando
$ tar -cvfz Nuovo_archivio.tar.gz File1 File2 …

Questo comando comprime i file File1, File2, … (che possono essere file o cartelle) nell’archivio compresso Nuovo_archivio.tar.gz. In dettaglio le opzioni hanno questo significato:

  • c : crea un nuovo archivio
  • v : mostra a schermo il progresso dell’operazione
  • f : usa l’archivio specificato in seguito
  • z : indica che vogliamo utilizare il programma di compressione gzip
>_ Comando
$ tar -cvvfj Nuovo_archivio.tar.bz2 File1 File2 …

L’uso dell’opzione j al posto di z richiede l’utilizzo del programma bzip2 il quale utilizza un algoritmo più efficace di gzip, ma più lento. Inoltre l’uso di una seconda v comporta un output più dettagliato di tar.

Estrarre dei file

>_ Comando
$ tar -xvf Archivio.tar.gz -C Cartella_dove_decomprimere

L’opzione x indica l’operazione di estrazione, mentre l’opzione facoltativa C indica la cartella in cui estrarre i file (nel caso mancasse la cartella è quella corrente)

Elencare dei file

>_ Comando
$ tar -tvf Archivio.tar.gz 

La nuova opzione t richiede al programma tar l’elenco dei file contenuti nell’archivio compresso; l’utilizzo in abbinata a v comporta un output più dettagliato che la sola elencazione dei file.